Loading...
Assorel

News


Libreriamo e il Dj Book Team in campo per promuovere la lettura su web e social


Con #DJ4BOOKS undici voci delle principali emittenti radiofoniche italiane invitano gli utenti a condividere e sostenere il loro video-annuncio per far vincere l’amore per la lettura. La campagna è firmata da Libreriamo con il sostegno di istituzioni, librerie e biblioteche.

 

Nel 2016 in Italia quasi 6 persone su 10 e non hanno letto nemmeno un libro. Un dato allarmante se si considerano le conseguenze sociali e civiche di una Nazione che ha pure uno dei tassi di scolarizzazione più bassi al mondo. Da qui l’idea di formare un vero e proprio team di 11 DJ italiani, i quali hanno deciso di scendere in campo mettendoci la faccia e utilizzando le loro doti migliori, ovvero voce e parole, per sostenere la lettura in maniera pop e originale. Il tutto utilizzando tutti i canali social e accedendo al sito di Libreriamo nella sezione dedicata.

L’iniziativa che prende il nome di 'DJ4BOOKS' (con l’hashtag dedicato #DJ4BOOKS), campagna social firmata Libreriamo (www.libreriamo.it), la piazza digitale di chi ama la cultura e sostenuta da CEPELL (Centro per il Libro e la Lettura), ALI (Associazione Librerie Italiane), AIB (Associazione Italiana Biblioteche) e Triboo Media, vede impegnati Rudy ZerbiLaura Antonini Sarah Jane di Radio Deejay, Ringo di Virgin Radio, Mauro Coruzzi alias Platinette di RTL 102.5, Rosaria Renna di Radio Monte Carlo, Daniele Battaglia di Radio 105, Petra Loreggian di RDS, Betty Senatore Giancarlo Cattaneo di Radio Capital e Fabio Marelli di Discoradio.

 “La Radio e i DJ sono un veicolo straordinario per la comunicazione – afferma Saro Trovato, fondatore di Libreriamo - soprattutto in occasione della stagione estiva. Ecco perché abbiamo chiesto ad alcuni dei principali DJ italiani di dare il loro contributo per sostenere un fine sociale così importante, qual è appunto il leggere. Uno Stato che legge poco può avere gravi problemi sociali e sociologici, primi fra i quali la mancanza di senso civico e poco senso della legalità. Non solo, una nazione che legge poco, in genere, si caratterizza anche per una carenza dal punto di vista dello sviluppo economico. Guarda caso, l’Italia sembra manifestare in pieno questi problemi.”   

Ma come si svolge l’iniziativa? Ogni DJ ha realizzato un proprio video-annuncio sull’importanza e sull’emozione per la lettura e per i libri. Tutti coloro che si collegheranno su i vari canali social di Libreriamo, potranno sostenere i video preferiti semplicemente mettendo “Mi Piace” o condividerli inserendo nel post una loro frase, un aforisma, una poesia. In tal senso, non sarà solo il “DJ Book Team” ad impegnarsi a favore di un tema così importante per la nostra Italia, ma ogni partecipante. In questo modo anche ciascun italiano può dare il contributo attivo alla campagna, contribuendo a sensibilizzare su un tema così importante per il nostro futuro e quello delle nuove generazioni.

Secondo l’Istat, nel 2016 in Italia circa 33 milioni di persone non hanno letto nemmeno un libro di carta in un anno, pari al 57,6% della popolazione. Quasi 6 italiani su 10 quindi non leggono, confinando il nostro Paese negli ultimi posti per quanto riguarda la lettura tra le nazioni maggiormente sviluppate. La radio, invece, siconferma un mezzo in ottima salute: secondo la rilevazione Eurisko Radio Monitor (anno 2016) il totale degli ascoltatori giornalieri delle emittenti radiofoniche italiane supera i 35,5 milioni, in crescita rispetto ai 35,0 milioni (+1,4%) dell’anno precedente