Loading...
Assorel

Comunicazione
Corporate & Reputation
Management


#fightforlight


 

CLIENTE

Dompé

SOCIETÀ

APCO Worldwide


 

STRATEGIA - IDEA DISTINTIVA

L'azienda biofarmaceutica italiana Dompé è da anni focalizzata sullo sviluppo di soluzioni terapeutiche innovative per le malattie rare dell'occhio. La ricerca condotta dall'azienda segue le orme delle scoperte che hanno portato Rita Levi Montalcini a vincere il Nobel per la Medicina. Al fine di sostenere il posizionamento dell'azienda nell'area delle malattie rare e sottolineare l'impegno nella ricerca di una cura per una patologia attualmente orfana di cure - la cheratite neurotrofica colpisce meno di 5 persone su 10.000 compromettendone la vista - APCO Worldwide e Dompé hanno costruito una campagna di sensibilizzazione multicanale ed esperienziale intitolata #Fightforlight, lanciata a Milano in occasione della Giornata Mondiale contro le Malattie Rare. Il concept della campagna è stato costruito intorno al tema dell'oscurità e della luce: l'oscurità come simbolo della patologia e la luce come metafora della speranza di una cura possibile grazie al progresso della ricerca scientifica.

ATTIVITÀ/RISULTATI

La campagna è stata costruita intorno ad un evento 'esperienziale' nel corso del quale è stato presentato un cortometraggio intitolato 'In the Woods', realizzato da Saatchi&Saatchi e interpretato da Gabriele Mainetti, per rappresentare in chiave metaforica le difficoltà dei pazienti affetti da una malattia rara dell'occhio, la loro lotta contro l'oscurità e la speranza rappresentata dalla ricerca di Dompé. All'evento di lancio hanno partecipato 52 giornalisti, influencer e blogger di diversi profili. Un improvviso buio in sala ha ricreato nei partecipanti la stessa sensazione di spaesamento e paura vissuta dai pazienti affetti da malattie rare degli occhi nonché dal protagonista del cortometraggio. Al termine della proiezione, un talk show con esperti scientifici e rappresentanti dell'azienda ha fornito gli elementi di approfondimento scientifico sul tema delle malattie rare dell'occhio. Le digital PR sono state il cuore della campagna: con un hashtag dedicato '#fightforlight' il gruppo di influencer e blogger ha contribuito a diffondere le informazioni sulla patologia generando awareness sul tema e sull'impegno nella ricerca dell'azienda. Per favorire la viralizzazione dei messaggi chiave della campagna, l'hashtag è stato utilizzato nelle attività di digital PR sui social media (Twitter, Instagram e Facebook) sia nei giorni che hanno preceduto l'evento, con attività teaser, sia live durante l'evento. Nel corso dell'evento l'hashtag '#fightforlight' è diventato subito n.1 come trending topic generando 300 mila visualizzazioni del cortometraggio pubblicato su YouTube. I quasi 700 post sui social media hanno coinvolto 1.200 utenti e hanno raggiunto quasi 10 mila contatti, generando oltre 4,6 milioni di impressions. Le attività di digital PR sono continuate con una fase successiva all'evento di lancio e hanno previsto il coinvolgimento di 6 blogger di scrittura creativa che si sono trasformate in ambassador del progetto pubblicando sui propri canali social un racconto originale legato al concetto della luce e del buio. Le storie sono state poi pubblicate anche in una sezione dedicata del sito web di Dompé per generare ulteriore traffico e mantenere vivi i messaggi della campagna anche nelle settimane successive all'evento. I blog post hanno avuto oltre 4 mila visualizzazioni e sono stati inviati direttamente ad oltre 2 mila persone tramite newsletter. I racconti sono stati condivisi anche su Facebook, Twitter e Instagram, con i seguenti risultati:
- Facebook:
o Quasi 46.5 mila visualizzazioni
o Oltre 250 Like
o Oltre 5 mila condivisioni
- Twitter:
o Oltre 4.5 mila visualizzazioni
o Oltre 100 interazioni
o Oltre 1.000 re-tweet
- Instagram:
o Oltre 600 visualizzazioni
o Circa 100 interazioni
La visibilità della Campagna è stata sostenuta anche dalle attività di ufficio stampa a livello nazionale e internazionale. Il comunicato è stato tradotto in cinque lingue e diffuso in tutta Europa e negli Stati Uniti. La campagna ha generato poi un?ampia e positiva copertura mediatica: oltre 200 uscite su giornali nazionali e locali, testate online, TV e radio (oltre 32 milioni di contatti raggiunti) e 350 riprese su testate internazionali. La campagna è stata un successo raggiungendo ottimi risultati media online e offline e ha consolidato la percezione di Dompé come azienda biotech italiana impegnata nella ricerca di trattamenti contro le malattie rare.